Ho fatto pace con me stessa

Sono trascorsi quasi 2 anni e mezzo da quando ho scelto di entrare in CT.
Ricordo molto bene i primi giorni, tempi, sono entrata in struttura stressata, sfiduciata della vita che stavo vivendo.
Posso dire che non è stata una passeggiata, anzi ho dovuto lottare, combattere contro i miei timori, le mie debolezze, le mie paure, perché la vita mi aveva portato a perdere la fiducia in me stessa, pensavo di non valere più nulla, la mia personalità era andata a finire sotto terra!!
Senza pensare, prima di agire, prima di parlare, se di parlare si può dire.
Ebbene sì in CT ho ritrovato o per meglio dire ho imparato a comunicare, sì comunicare, ascoltare gli altri e soprattutto ascoltare me stessa.

Convegno Oikos Onlus

Lo scorso 20 giugno si è svolto, presso l’Hotel Federico II di Jesi, un Convegno organizzato dall’Associazione Oikos dal titolo: “La valutazione dei processi e dei risultati delle comunità terapeutiche per persone tossicodipendenti . Ricerche empiriche, criticità e prospettive future”.

Per un giorno, di nuovo, i riflettori del mondo medico ed educativo, si sono accessi sulle Comunità Terapeutiche Residenziali per la cura delle dipendenze patologiche. Dopo che per lungo tempo queste strutture di cura sono state appannaggio più del dibattito politico che di quello scientifico, il convegno ha riportato l’attenzione sui contenuti riabilitativi e di cura delle Comunità.

Ho scelto di iniziare a vivere…

Il mio cammino di recupero dalla tossicodipendenza è iniziato all’OIKOS nel 2006 e nel ricordarlo mi sembra come se fosse ieri.
Le motivazioni che mi avevano spinto a provarci sono state il non voler finire per strada cacciato di casa dai miei, e lo scappare dalla paura di poter perdere mia madre malata e sofferente, nella certezza di poterle e potermi alleviare l’esistenza.
Di fatto, non è stato così.
In Accoglienza me ne stavo in disparte, osservando ed in apparenza rispettando le regole della struttura, solo per far sì che nessuno mi creasse problemi.